THE SUGAR NIGHT BAND



La ripartenza
(Lajatico 28 Maggio 2010)




Diverse formazioni si sono alternate nel corso degli anni e dopo un periodo di silenzio Marco ha ripreso il cammino rimettendo insieme la Band che ha visto un cambiamento abbastanza radicale dei propri componenti, pur mantenendo alto il livello musicale. La data della nuova rinascita è il 28 Maggio; in quella data la rigenerata The Sugar Night Band si è esibita a Lajatico (Pisa) in occasione di un gruppo di manifestazioni denominate "Le eccellenze nascoste", una manifestazione musicale che spaziava su quattro generi così distinti: la lirica, il jazz, il pop e il rhythm&blues. Tale progetto ha preso vita da un'idea del grande tenore Andrea Bocelli il quale ha voluto raccogliere quelle persone che avevano nel dna le caratteristiche per intraprendere una carriera musicale ma per motivi diversi (familiari, di studio) non hanno intrapreso una carriera artistica. In quella occasione la Band è stata tenuta a battesimo dallo stesso Andrea Bocelli il quale ha voluto ulteriormente gratificare Marco e i ragazzi salendo anch'egli sul palco e duettando sulle note di "Miserere" mandando in delirio il pubblico presente.


 


La Band

 
 

MARCO MACCHIARINI
(voce leader e chitarra)

Marco Macchiarini nasce e vive a Forte dei Marmi dove svolge la professione di medico dentista; ha avuto da sempre una forte attrazione per il mondo musicale passione ereditata da suo nonno Ugo, un vituoso fisarmonicista, molto conosciuto e stimato nella Versilia del primo e dopo guerra e la passione per il canto dal padre. Marco cominciò a suonare da bambino prima la fisarmonica sax, poi la chitarra, strumento che gli permetteva di fare le sue prime performance canore. All'età di 14 anni circa, correva l'anno 1968, forma il primo complesso "I Duca", che vede tra i componenti della band un giovane coetaneo di nome Adelmo Fornaciari (Sugar" in quel periodo era appena arrivato con la famiglia a Forte dei Marmi dal suo paese d'origine, Roncocesi, in provincia di Reggio Emilia, il "Forna" per gli amici, che vedrà poi cambiare il suo soprannome con il magico nome di "Zucchero Sugar Fornaciari", che lo porterà in seguito al grande successo. In quel periodo i due amici si frequantano e spesso si dividevano anche i panini con la Nuetlla ed in periodi non sospetti si dilettavano a scrivele le canzoni una delle quali fu presentata nel 1968 in un cinema di Forte dei Marmi dal titolo "Ho sentito una voce", naturalmente un brano blues. Agli inizi degli anni 70, facevano le prime messe beat nella chiesa di Forte dei Marmi. L'amicizia di Marco con Zucchero è sempre stata alimentata e condivisa da quel momento in poi, in quanto entrambi avevano un interesse comune: la grande passione per i blues, il rhythm blues ed il funky. Marco però, come già detto, anzichè dedicarsi completamente alla musica sotto pressione della famiglia continuò gli studi fino a leurearsi riproponendosi sempre che un giorno avrebbe ripereso il suo percorso musicale, impegni permettendo. Il nostro dentista una volta laureato ed avviato il suo percorso professionale cercò di reprimere la sua vocazione musicale però tutto questo era difficile e spesso si ritrovava a suonare con dei gruppetti della zona in varie situazioni che però non esprimevano la sua musica quindi non lo gratificavano più di tanto e così un giorno del 1993, decise di seguire il proprio istinto e fondò "The Sugar Night Band", una coverband che suonasse i brani del suo amico Zucchero Sugar Fornaciari quindi blues rhythm & blues e funky, tutto quanto, era piaciuto a Zucchero e con brani scritti anche dallo stesso Marco. Cominciò così un interessante percorso musicale che gratificava di anno in anno Marco e i suoi collaboratori e che vedeva la massima espressione nella manifestazione "The Sugar NIght", tenuta a battesimo dallo stesso Adelmo Fornaciari e che si svolgeva a Forte dei Marmi durante il periodo estivo, dedicata all'amico di sempre, Zucchero Sugar Fornaciari il quale imepgni permettendo, partecipava con molto entusiasnmo alla manifestazione duettando con Marco, in più Zucchero inviatva a partecipare sul palco di Forte dei Marmi artisti del calibro di Fio Zanotti (arrangiatore di Zucchero, Celentano, ecc) Lele Menotti (batterista di Renato Zero e di molti artisti in studio), Umbi Maggi (ex bassista dei Nomadi) e famosi cantanti come Paul Young, Giorgia, Maurizio Vandelli, Alex Britti, la splendida Luisa Corna, e vedeva anche il debutto come singola cantante di sua figlias Irene, fino ad arrivare al grande Andrea Bocelli nel magnifico e memorabile duetto di Miserere.
La manifestazione The Sugar Night si è svolta a Forte dei Marmi per 10 anni consecutivi. Nel 2000 Marco e la sua Band parteciparono al Porretta Soul Festival ed hanno avuto il piacere di salire sul solito palco dei mitici Blues Brothers. Nel 1996 partecipa ad una trasmissione televisiva di Canale 5, "Tutti in piazza", condotta da Gerry Scotti ed Alba Parietti, cantando brani di Zucchero. In varie occasioni in questi anni si ritrova a fare delle performance musicali insieme a Irene, la figlia di Zucchero, e a esibirsi, in occasione del 40 compleanno di Zucchero nel 1995, in un noto locale di Bologna, insieme a Brian May (chitarrista storico dei Queen), assieme ad Adelmo e i suoi Sorapis. In altre occasioni suona e canta con Maurizio Solieri (chitarrista storico di Vacso Rossi) oltre a molti altri artisti tra i quali funambolico mago della tastiera, Dino Mancino (pianista di Giorgio Panariello) con il quale ottiene ottimi successi in numerosissime esibizioni. Marco Macchiarini ha incisoa anche un album musicale come cantautore dal titolo "Amico mio Harley", una raccolta di 11 brani una serie grintosa di brani inediti, un fantastico mixer di poesia e musica, abilmente elaborati, con piacevoli arrangiamenti di grand effetto musicale; tutti i brani sono stati scritti da Marco tranne "Amico mio Harley", inno alla famosa moto americana, importata in Italia dalla Numero Uno di Milano di proprietà dell'amico Carlo Talamo. Nel brano gli arrangiamenti sono stati curati personalmente da Marco insiema Sandro Paoli, ed il brano "Non posso stare" scritto nel testo in collaborazione con l'amico architetto Tiziano Lera. Un altro bellissimo rapporto è con il tenore Andrea Bocelli, nato più di 15 anni fa, amico prezioso nella vita di Marco. Andrea è piacevolmente disponibile ad ascolatre il dentista musicista il quale gli confida le sue opinioni musicali facendo sempre tesoro dei consigli e dei giudizi che il grande Andrea sa comunicare, tutto questo avviene in casa del tenore a Forte dei Marmi spesso davanti al caminetto o ad una magnifica tavola imbandita. Altre volte Andrea gratifica ulteriormente Marco facendogli ascoltare in anteprima le sue nuove produzioni, altre volte gli fa vivere in diretta la registrazione dei suoi nuovi e fantastici lavori discografici.


FEDERICO BERTELA'
(batteria)

Grinta e potenza esplosiva unite ad una invidiabile precisione ritmica, questa è la caratteristica principali dei suoi bicipiti, pur dimostrandosi all'occasione pronto a costruire e a saper gestire morbide ed elaborate atmosfere fusion, etniche e afro-cubane.

PIETRO BERTILORENZI
(basso)
Il vero cervello musicale della band, diplomato in contrabbasso, autentico metronomo a corde, mette generosamente a disposizione dei ragazzi la sua inesauribile esperienza musicale, maturata sia a livello nazionale che oltre confine. Vanta moltissime collaborazioni con Tullio de Piscopo, Tony Esposito e molti altri.

LUCA BERTONE
(chitarra e cori)
Dotato di grandissima musicalità sa accarezzare le corde per farne uscire le più belle sonorità unite agli umori più intimi e nascosti del blues, mentre quando il brano lo richiede, riesce a dare la giusta "pennata" di energia e di colore, che si fondono in maniera ritmica ed espressiva, qualità che appartiene ai grandi chitarristi del funky e del rhythm & blues.

GIUSEPPE ALESSANDRO TONINI
(chitarra e cori)
Tempismo e un gusto raffinato sono la sua caratteristica principale; riesce ad entrare con delicatezza nei brani più soft così come riesce a tirar fuori "energia pura" nei brani più ritmici e cattivi. Un vero innamorato della musica a 360° . Dotato di un'ottima tecnica, maturata da moltissime esperienze musicali, guidato da un fantastico "orecchio" e grazie ai suoi "tocchi" riesce a completare in maniera perfetta l’esecuzione di ogni brano. Ottimo elemento anche quando con la sua voce partecipa come corista.

SANDRO PAOLI
(tastiere e cori)
Suona da sempre. E' un ottimo arrangiatore con un grande gusto estetico musicale, per questo ha collaborato e collabora con molti artisti.
Dotato di una grandissima cultura musicale, ogni volta che si mette alle 'tastiere', vi si cala dentro senza risparmiarsi, per lasciarsi andare in virtuosismi mozzafiato o in morbidi 'tappeti' che esaltano tutto suo back-ground musicale.

LA SEZIONE FIATI AL COMPLETO


GRAZIANO BENASSI
(sax soprano e contralto)

Diplomato in clarinetto, quando suona il soprano le sue note sono come delle piume che si liberano vibrando morbide e sensuali in cielo; quando invece imbraccia il contralto, il suo suono diventa deciso e pulito, espressione di una grande sensibilità e padronanza musicale.

LUIGI "GIGI" PELLEGRINI
(sax tenore)
Diplomato in clarinetto. Assieme a Marco da sempre, è il fido scudiero che con la voce del suo strumento esprime energia e grinta quando suona in sezione, dotato di fantasia e creatività dote che viene fuori quando si lascia andare in vorticosi assoli pieni di gusto e di tecnica sopraffina.

ALESSIO BIANCHI
(tromba)
Diplomato in tromba. Raffinato solista che però sa dare il meglio anche in sezione con i suoi stacchi, infatti riesce a dare ritmo ed eleganza alle sue note che escono dalla campana della sua tromba con un carattere deciso legate ad una invidiabile tecnica e fluidità di esecuzione Spesso collabora con Karima.

GIACOMO MONTANELLI
(trombone)
Diplomato in trombone. Dotato di grandissima personalità, con il suo suono riesce a dare rotondità e profondità, ad essere un vero e proprio collante per tutta la sezione fiati. Vanta numerosissime collaborazioni sia nel pop nel jazz che nella lirica.

SONIA MAZZONI
(vocalist)
Ha una preparazione impressionante, legata a tantissimi anni di esperienze canore fatte in più paesi del mondo. Riesce sempre a valorizzare ogni suo intervento. Dotata di una voce potente e pulita, appartiene a quelle vocalist che sanno far fare il salto di qualità a tutta la band.
Con Marco ha un intesa meravigliosa e riesce sempre a portare sul palco una fantastica carica energetica.

ELENA CIRILLO
(cori e violino)
Con la sua figura ingentilisce il palco, specialmente quando imbraccia il suo violino. Diplomata in violino e canto lirico, è anche una discreta pianista, ha un tempismo impressionante con una voce che riesce a prendere note basse e a portarle altissime, lassù dove volano pochi eletti. Collabora spesso con Sting, Francesco de Gregori, Francesco Renga e con il poliedrico Morgan.
Nella The Sugar Night Band si alterna spesso con Sonia Mazzoni.
 
 

 

© 2011  Marco Macchiarini - C.F: mccmrc54e27d730m  -  credits

info@thesugarnight.it